LEGGERE, SCRIVERE, ILLUSTRARE

"Racconto di un compleanno" di FANG YOU FU, Corso plus 6

"Racconto di un compleanno" di FANG YOU FU, Corso plus 6
Regia, sceneggiatura, montaggio, operatore di camera, di Fang You Fu. Video realizzato durante lo svolgimento del secondo anno dell’Università Dipartimento Spettacolo e televisione. Pubblicato sul sito universitario e premiato al 2° posto della 5° edizione.

Fotogramma tratto dal Cortometraggio: Racconto di un Compleanno, 2011

 

Descrizione del cortometraggio.

Il genere è drammatico e narra una storia d’amore. Gli attori protagonisti sono una coppia di fidanzati e si amano molto. Dal loro primo incontro si sono promessi amore eterno. Ogni anno festeggiano il compleanno insieme. Purtroppo la bellezza dell’amore non è eterna, la ragazza muore prematuramente. Pur essendo morta, il suo fidanzato non dimentica il giorno del suo compleanno. Finito il suo lavoro, si reca in una pasticceria per comprare una bellissima torta con le candeline. Mantenendo la loro promessa, lui festeggia il suo compleanno a casa, taglia un uovo e soffia le candeline sulla torta. In Cina, per tradizione il giorno del compleanno si mangia un uovo sodo che rappresenta l’aspetto positivo della vita. Il giorno dopo, il ragazzo percepisce la presenza della sua fidanzata e decide di amarla per sempre.

Fang You Fu

 

 

Pubblichiamo alcuni fotogrammi del video realizzato da Francesco durante il suo percorso di studio universitario, poiché il racconto è commovente, fragile e forte, pur essendo realizzato da un giovanissimo ragazzo.

Storie illustrate propone uno spazio che dia visibilità alle produzioni, non solo create all’interno dei nostri percorsi didattici.

Francesco si è laureato nel 2014 al Corso di laurea: Giornalismo Radio e Televisivo presso l’Università di Guangxi, Facoltà di Scienze e Scienze Umane di Xingjian, in Cina.

Il video è privo di dialoghi. Francesco ama la potenza dell’immagine e descrive le scene e i temi centrali senza l’utilizzo delle parole. Ama molto la fotografia ed è un nostalgico del film muto. Il suo regista preferito è Charlie Chaplin.

Storie illustrate

 

 

STUDIARE

Alla fine degli anni venti il cinema si trasforma da muto a sonoro aprendo una nuova era nel cinema mondiale.

L’America si impone sul mercato.

Il cinema è “lo spettacolo per tutti”, nella società di massa, si diffondono i modelli di vita americani.

Viene fissato il codice Hays, limitativo per i registi.

Il Codice Hays era un’autocensura che stabiliva gli argomenti leciti ed illeciti della sceneggiatura.

Charles Chaplin, straordinario autore e attore comico, creatore del personaggio di Charlot. Le sue pellicole sono la testimonianza di una polemica sociale e politica, contro il nazismo, contro la meccanizzazione e l’alienazione del lavoro di fabbrica e di vita moderna, il suo messaggio è per una maggiore giustizia sociale. Ha lasciato alla storia del cinema opere di assoluto rilievo artistico.

Indimenticabile il Discorso dell’Umanità:

voi, il popolo, avete la forza di creare le macchine, la forza di creare la felicità, voi, il popolo, avete la forza di fare che la vita sia bella e libera, di fare di questa vita una splendida avventura, quindi, in nome della democrazia, usiamo questa forza, uniamoci tutti, combattiamo per un Mondo Nuovo che sia migliore, che dia a tutti gli uomini lavoro, ai giovani un futuro, ai vecchi la sicurezza…

Charlie Chaplin (Regno Unito 1889- Svizzera 1977)

Tratto dal Discorso all’Umanità, Il Grande Dittatore, 1940

Il sonoro non gettò ombra al talento di Charlie Chaplin mentre assegnò il declino all’attore e regista statunitense Buster Keaton che dette il meglio di sé fra il 1921 e il 1929.

Curiosità

Nel 1928 con l’assegnazione dei premi Oscar si apre una novità nel campo delle manifestazioni, è un appuntamento canonico presente ancora oggi.

RISPONDETE ALLE SEGUENTI DOMANDE

  1. Quando e dove nasce lo star-sistem ?

  2. Che genere è il film, Via con il vento del 1939?

  3. Che cosa è il film gangster?

Descrivete il film di Jhon Ford, Ombre rosse del 1939.

Descrivete il film di Orson Welles Quarto potere,1941.

Studiate il cinema espressionista tedesco e fate degli esempi di “caligarismo”.


"Come il ferro in disuso arrugginisce, così l'inazione sciupa l'intelletto." (Leonardo da Vinci)